giovedì 1 novembre 2012

Aderisci all'appello per i Contenuti di Qualità!


The public has access to information in unprecedented ways. Unfortunately, it has access to good information and access to shitty information. For me, the challenge is: How do you create media literacy? How do you get people to critically engage the news that’s available? These are issues we need to address, but the availability of information is still amazing. And I think that’s part of what’s so terrifying to people, that there’s so much information out there.

Queste le parole di Danah Boyd riportate qualche giorno fa dal Giornalaio, Pier Luca Santoro, in un pezzo che affronta la questione dell'approccio alla mole di elementi informativi che i media ci propinano ogni giorno e alla qualità dei contenuti.

Pier Luca conclude la sua segnalazione con ciò che definirei un appello: "Credo siano temi dei quali si discute troppo poco, forse troppo assillati dai modelli di business, dalla sostenibilità economica e dai ricavi calanti, o nulli, si rischia di perdere di vista il focus: cos’è informazione come si valuta la sua qualità?"

Mi associo! Anche perchè sono sicuro che, quello della Qualità, sarebbe un argomento molto buono per convincere i cittadini al pagamento delle news online. Sul tema dell'Informazione e Conoscenza credo di aver detto già abbastanza (ovviamente ci ritornerò su).

4 commenti:

Luigi Bertuzzi ha detto...

This post sounds engaging to me; however, my comment is not the kind of action at stake.

In altre parole e per farla corta, perché tanto non c'è modo di farsi capire ...:
le informazioni che trovo in questo post mi coinvolgono, perché sembrano andare nella direzione di una partecipazione attiva di interlocutori potenzialmente raggiungibili via web;

a me interessa raggiungere quelli che potrebbero condividere con me l'interesse per un territorio, nel quale s'identifica, per senso di appartenenza, una comunità montana;

non posso far presa sulla loro attenzione proponendogli di "alfabetizzarsi sui media" e consigliando di pagare per un certo flusso informativo piuttosto che per un altro;

devo piuttosto cercare di far percepire come praticabile un percorso, che dia senso pratico alla ormai trita e ritrita ricetta del Pensare Globale vs Agire Locale;

quel percorso non posso raccontarlo o presentarlo come una via ferrata ... dove basta decidere di seguirla e si sa dove si arriva e come ci si arriva;

personalmente io quel percorso posso solo immaginarlo come una via di mezzo, da intraprendere con un abbozzo di sito;

se fosse un programma per computer proverei a compilarlo ed eseguirlo una prima volta, inziando un processo iterativo, assistito da diagnostici di errore, che mi guiderebbe verso la sua versione corretta ed ... eseguibile;

se potesse essere un programma per il web avrebbe bisogno d'interlocutori che si coinvolgono nella sua realizzazione;

purtroppo i media ci hanno da tempo condizionato a reagire attivamente solo a cose che suonano come gratificanti e risolutive in un massimo di 140 caratteri;

dobbiamo rieducarci ... i'm afraid :( ... senza aspettare che qualcuno ci sovvenzioni per farlo.

Larga è la banda .. stretta è l'attenzione .. provate la vostra che ho provato la mia ;-)

ProLocoWT WebTerritorio ha detto...

Il commento di Luigi ... con revisioni cosmetiche, un broken link rettificato e .. una simulazione di coinvolgimento d'interlocutori ... è disponibile via G + ... in attesa di qualcosa di più affidabile

Luigi Bertuzzi ha detto...

a proposito di ....
.. se potesse essere un programma per il web avrebbe bisogno d'interlocutori che si coinvolgono nella sua realizzazione ...
c'è da notare che la consuetudine d'uso del web, sul piano comunicativo, non va ancora oltre lo scambio di opinioni ... la mia opinione vs la tua opinione ....
come dire che, per arrivare a uno scambio costruttivo/creativo di contributi e ... quindi ... all'interoperabilità, ci vorrà un evento paragonabile a un salto quantico ... ?? :-(

Marco Dal Pozzo ha detto...

No Luigi, non credo serva un salto quantico. Credo serva il tempo di impegnarsi in modo concreto...a quel punto tutto sarebbe più facile.
Io, se potessi, lo farei ma...non posso perchè devo campà :-/
E' vero quel che dici: qui siamo sempre con la mia opinione "contro" quella di un altro...il fatto è che tante volte non ho tempo di approfondire l'altro così come l'altro raramente riesce ad approfondire me.